Design: l'uso degli archetipi | iacopobellavia.com

Gli archetipi sono dei modelli originali insiti nel nostro cervello, che ci derivano dalla storia dell’umanità. Degli archetipi parlò Platone in filosofia (idee platoniche), Jung in psicoanalisi (l’inconscio collettivo) e molti altri autori in vari altri ambiti (letteratura, narrativa, ecc.).

Per comprendere meglio questo concetto ed applicarlo alla comunicazione e al design, è utile sapere che sono stati portati avanti molti studi, i quali hanno evidenziato come, soggetti appartenenti ad una stessa cultura, avessero reazioni simili nei confronti degli stessi archetipi. D’altro canto soggetti di diversa estrazione culturale o provenienti da diverse zone della terra, hanno reazioni diverse davanti ad un stesso archetipo.

Questo ci fa comprendere meglio che la mente umana ha ricevuto dai propri avi una serie di informazioni inconsce che poi si manifestano sotto forma di reazioni, emozioni ed in generale di comportamenti, in situazioni in cui sia presente un archetipo.
Riportando questo concetto sul piano del design, è facile intuire quanto sia importante individuare il giusto archetipo per veicolare al meglio l’immagine che si sta progettando.
È bene tenere conto che l’archetipo stimolerà l’utente a livello inconscio risvegliando in lui una serie di sentimenti che gli derivano da anni di storia, quindi sarà possibile ottenere la reazione voluta solo studiando a fondo il background del target con il quale si desidera comunicare.

Facciamo ora qualche esempio per fissare meglio le idee.

Uno degli archetipi più utilizzati, specialmente nella letteratura e nella cinematografia, è sicuramente quello dell’eroe. L’eroe è il personaggio positivo che scopre di essere l’unico in possesso dei requisiti necessari per sconfiggere il nemico di turno. All’inizio è molto combattuto sul da farsi e sembra non voglia accettare l’incarico, ma poi, un episodio quasi sempre cruento, lo convince ad ingaggiare la battaglia contro il suo antagonista e vincerlo.

Potete ritrovare questa trama portante in opere come: Star Wars, Harry Potter, Matrix, tanto per citarne di molto recenti, ma vi sono esempi in tutta la storia della letteratura fin dall’antichità, a testimonianza di cosa sia realmente un archetipo e quanto sia presente nelle nostre menti, visto che la stessa trama provoca emozioni simili in tutti gli spettatori.
Pensiamo ad esempio al famoso romanzo di Collodi, “Le avventure di Pinocchio”, in cui il protagonista capisce il da farsi solo quando suo padre si perde in mare e viene inghiottito dalla balena. Ma andando indietro nel passato ne possiamo trovare molti altri come ad esempio quelli greci: Ulisse, Achille, Enea…

In comunicazione invece possiamo recuperare esempi di utilizzo di archetipi in molte famose campagne e immagini pubblicitarie: il cow-boy sicuro di sé della Marlboro, il ribelle dell’Harley Davidson o il velocissimo Valentino Rossi testimonial del servizio internet di Fastweb.
Concludendo, prima di dare il via al prossimo progetto, provate a individuare l’archetipo giusto per il vostro target, noterete una migliore riuscita!

Facebook Twitter Pinterest Email