Più bello più usabile? | iacopobellavia.com

Affrontiamo oggi un argomento molto caro ai grafici e cioè l’estetica. L’affrontiamo però dal punto di vista dell’usabilità.

Quanti di voi credono che ciò che si presenta bene sia anche più facile da utilizzare?
Probabilmente, in maniera razionale, ben pochi, ma a livello inconscio sareste molti di più, me compreso. Infatti, alcuni studi hanno dimostrato come degli oggetti esteticamente attraenti, ma scarsi dal punto di vista della comodità d’uso, siano risultati molto graditi al pubblico.

A volte capita anche con i sapori. Non è raro il caso in cui degli alimenti, messi in commercio con packaging belli ed eleganti, siano risultati più graditi al gusto rispetto ad altri che, benché oggettivamente più gustosi, erano però dotati di confezioni meno attraenti.
Perché succede questo?

Questo fenomeno si verifica in quanto la bellezza esterna spesso migliora l’umore del fruitore il quale poi dimostra maggior tolleranza nei confronti di eventuali malfunzionamenti, situazioni negative di altro genere.
Si tratta della prima impressione su cui molti si basano per giudicare qualcuno o qualcosa.
Se abbiamo avuto una buona prima impressione di una persona, difficilmente crederemo ad eventuali critiche mosse verso quel soggetto e anzi, saremo molto propensi ad esprimere delle opinioni sugli aspetti che ci hanno maggiormente e positivamente colpito. Di contro, quando il primo impatto non si rivela positivo, siamo meno propensi ad esprimere opinioni, soprattutto positive anche se il soggetto le meritasse.

Facciamo un esempio. L’iPhone è un cellulare molto avanzato dal punto di vista del design, è gradevole e molto semplice da utilizzare. Questo fatto ha subito messo di buon umore l’acquirente che, avendo avuto un’ottima prima impressione, è stato tollerante nel momento in cui ha notato delle problematiche.
Inoltre, il design di questo telefono, ha fatto sì che il suo utilizzo si prolungasse nel tempo, anche a scapito della comodità dell’utente, e il produttore avesse la possibilità di colmare le lacune riscontrate, perfezionare il software e l’hardware e ottenere così un prodotto leader del mercato.

Facebook Twitter Pinterest Email